|
Register

Identità in transito - 5° edizione

Identità in transito - 5° edizione

Cine-Teatro Centrale
Carbonia
02-05-09-12-16-19 marzo 2017

Dopo oltre un anno dalla precedente edizione torna, al Teatro Centrale di Carbonia, Identità in transito.
La rassegna, giunta quest'anno alla 5° edizione, prenderà il via giovedì 02 marzo, alle ore21.00 e ci accompagnerà, fino al 19 marzo, con il consueto doppio appuntamento settimanale (il giovedì alle 21:00 e la domenica alle 18:00).
La proposta prevede sei film di recente uscita, per altrettante proiezioni organizzate dal Centro Servizi Culturali Carbonia-Iglesias della Società Umanitaria - Fabbrica del Cinema con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Carbonia e  in collaborazione con i circoli del Cinema ARCI La Gabbianella Fortunata, UCCA Luis Bunel e Ficc La Miniera. I titoli proposti ci permetteranno, ancora una volta, di riflettere su quei percorsi di cambiamento, trasformazione, migrazioni fisiche e dell'anima che noi chiamiamo, appunto, Identità in Transito.

INGRESSO
Posto unico non numerato
Intero € 4,00
*Ridotto € 3,00

N.B. Il botteghino aprirà un'ora prima dell'inizio di ciascuno spettacolo presso la biglietteria del Cine-Teatro Centrale.

PREVENDITA
ABBONAMENTI
Intero: € 18,00
*Ridotto: € 12,00

*Riduzione valida per i tesserati FICC e ARCI e per i giovani fino ai 21 anni di età.

Gli abbonamenti saranno acquistabili presso gli uffici del Centro Servizi Culturali Carbonia della Società Umanitaria, c/o la Fabbrica del Cinema (piazza Sergio Usai, località Ex Miniera di Serbariu – Carbonia), a partire da martedì 21 febbraio fino alla mattina di giovedì 02 marzo, tutti i giorni dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00, esclusi venerdì pomeriggio, sabato e domenica.

PER INFO contattare i numeri:
348.0031794
340.5839520
0781.671527

PROGRAMMA

GIOVEDI' 02 MARZO – ORE 21.00
L'EFFETTO ACQUATICO – UN COLPO DI FULMINE A PRIMA SVISTA di Sólveig Anspach
Francia/Islanda 2016, col, 85'
Con Samir Guesmi, Florence Loiret-Caille, Philippe Rebbot, Michaël Bensoussan, Stéphane Soo-Mongo.

DOMENICA 05 MARZO – ORE 18.00
TRUMAN – UN VERO AMICO È PER SEMPRE di Cesc Gay
Argentina 2015, col, 108'
Con Ricardo Darín, Javier Cámara, Dolores Fonzi, Eduard Fernández, Alex Brendemühl.

GIOVEDI' 09 MARZO – ORE 21.00
AL DI LÀ DELLE MONTAGNE di Zhangke Jia
Cina/Francia 2015, col, 120'
Con Zhao Tao, Yi Zhang, Jing Dong Liang, Zijian Dong, Sylvia Chang.

DOMENICA 12 MARZO – ORE 18.00
LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT di Gabriele Mainetti
Italia 2015, col, 112'
Con Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Francesco Formichetti.

GIOVEDI' 16 MARZO – ORE 21.00
UN PADRE, UNA FIGLIA di Cristian Mungiu
Romania/Francia/Belgio 2016, col, 128'
con Vlad Ivanov, Maria-Victoria Dragus, Ioachim Ciobanu, Adrian Titieni

DOMENICA 19 MARZO – ORE 18.00
LA FAMIGLIA FANG di Jason Bateman
Usa 2015, col, 107'
Con Nicole Kidman, Jason Bateman, Christopher Walken, Marin Ireland, Jason Butler Harner.

SINOSSI

L'EFFETTO ACQUATICO – UN COLPO DI FULMINE A PRIMA SVISTA
Samir, gruista a Montreuil, ha perso la testa per Agathe, ruvida istruttrice di nuoto occupata nella piscina municipale del quartiere. Nuotatore provetto, Samir si compra un costume e si finge principiante per agganciarla. Tra una bracciata e l'altra, le cose sembrano procedere nella corsia giusta ma un imprevisto costringe Samir a svelare la bugia. E le bugie non piacciono ad Agathe che vola in Islanda per rappresentare la Francia a un congresso di istruttori...
Presentato alla Quinzaine al Festival di Cannes 2016, dove ha vinto il premio SACD.

TRUMAN – UN VERO AMICO È PER SEMPRE
Julián, malato di cancro, ha deciso di smettere con le cure: preferisce viversi quel poco che gli resta al di fuori di un ospedale. L'amico di sempre, Tomás, torna allora a sorpresa dal Canada a Madrid per trascorrere con lui qualche giorno prima che sia troppo tardi. Attore ancora in scena, divorziato e con un figlio universitario ad Amsterdam, Julián ha una sola preoccupazione: trovare qualcuno che possa adottare il suo secondo "figlio", Truman, cagnolone da cui non si è mai separato.
Vincitore di 5 Premi Goya tra cui miglior film, regia e sceneggiatura. I protagonisti Darin e Camara premiati ex-aequo come migliori attori anche al Festival di San Sebastian.

AL DI LÀ DELLE MONTAGNE
Cina, 1999. Amici d'infanzia Liangzi e Zhang sono entrambi innamorati di Tao, la bella della città. Tao alla fine decide di sposare il ricco Zhang. Hanno presto un figlio di nome Dollar... Dalla Cina all'Australia, le vite, gli amori, le speranze e le disillusioni di una famiglia su più di due generazioni in una società in continua evoluzione.
Il film è stato presentato al 68° Festival di Cannes. È stato inoltre selezionato per partecipare al Toronto Film Festival del 2015 e ha ricevuto il premio per la miglior sceneggiatura all'Asian Film Award.

LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT
Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva. A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l'eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d'acciaio.
Presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, il film ispirato alla serie manga e anime Jeeg robot d'acciaio di Gō Nagai, ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui 8 David di Donatello e 3 Nastri d'argento.

UN PADRE, UNA FIGLIA
Romeo è un medico di quasi cinquant'anni che vive in una piccola città della Transilvania. Disilluso da un matrimonio che è un fallimento e da un paese ridotto a brandelli, l'uomo ripone tutte le speranze in sua figlia Eliza, diciottenne, che a breve prenderà il diploma e che andrà a continuare gli studi in Inghilterra. Il giorno prima dell'esame, però, la ragazza viene aggredita sulla via per la scuola e Romeo inizia a mettere in discussione tutti i principi in cui ha sempre creduto.
Premiato con la Palma d'oro per la Miglior Regia al 69° Festival di Cannes.

LA FAMIGLIA FANG
Tutti si ricordano di A e B, i figli di Caleb e Camille Fang, radicale coppia di performer che ha movimentato per anni la scena artistica americana. Da adulti, però, Annie Baxter non se la cavano affatto bene: lei ha provato la carriera d'attrice nel cinema commerciale, infilando un errore dietro l'altro sul set e fuori, lui ha scritto un solo romanzo, torturandosi il resto del tempo. Quando Caleb e Camille scompaiono misteriosamente, e tutto lascia a pensare che siano finiti vittima di un killer seriale, Annie e Baxter si mettono sulle loro tracce, convinti che non si tratti di altro che di un'ultima opera d'arte, e pronti a regolare i conti col passato.
Tratto dall'omonimo romanzo di Kevin Wilson, il film è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival

Letto 464 volte Ultima modifica il Giovedì, 02 Marzo 2017 17:43
Devi effettuare il login per inviare commenti

 

Diari di Cineclub

clicca per leggere e stampare i Diari di Cineclub