|
Register

L'Accabadora il 9 agosto a Palmas Suergiu

Il C.S.C. e l'Associazione culturale Palmas Vecchio, con il patrocinio dell'Amministrazione comunale di San Giovanni Suergiu, organizzano, il 9 agosto 2017, alle 21:30, in località Palmas Suergiu (presso gli ex campi da tennis) la proiezione del film "L'Accabadora" del regista Enrico Pau.(Drammatico - Italia, Irlanda, 2015, durata 97 minuti).

IL film, uscito nelle sale nel 2017 è interpretato da Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Carolina Crescentini, Sara Serraiocco e Anita Kravos,e ambientato nei primi anni '40:

Annetta arriva a Cagliari alla ricerca di Tecla, di cui si è presa cura dopo che la madre della ragazza è morta. Dalla povertà del paese natìo Annetta si trasferisce al lusso del palazzo cagliaritano dove assume l'incarico di custode quando le proprietarie sfollano in campagna per sfuggire ai bombardamenti che stanno devastano il capoluogo sardo. In quella Cagliari sventrata dalla guerra Annetta si muove come un'ombra poiché si vive come un oscuro angelo della morte: ha ereditato dalla madre un compito e un destino, quello dell'accabadora, donna che nella tradizione sarda dava ai malati terminali la "buona morte", soffocandoli con un cuscino o coprendoli con un bastone. Un ruolo che Annetta non ha scelto ma che ha accettato con la quieta rassegnazione con cui molte donne hanno acconsentito al posto loro assegnato in una società arcaica dalle tradizioni millenarie.


Enrico Pau è nato e vive a Cagliari dove insegna nelle scuole superiori e all'Università di Cagliari. Le sue prime esperienze artistiche raccontano di un grande amore per il teatro frequentato in tanti ruoli, dalla recitazione, alla regia, all'organizzazione. Nel suo passato ha fatto esperienze sceniche importanti come lo spettacolo "Il Brutto Anatroccolo" con le musiche di Giorgio Gaslini eseguite da Paolo Fresu, o iI combattimento di Tancredi e Clorinda (Clorinda l'Africana) per ensemble barocco e musicisti senegalesi.
Nel 1996 realizza il suo primo cortometraggio La Volpe e l'Ape, premiato a Visioni Italiane di Bologna e Siena in concorso a Clermont Ferrand e Angers.
Il suo primo lungometraggio Pesi Leggeri interpretato da Claudio Morganti e scritto con Aldo Tanchis è stato selezionato in concorso al Festival del Mediterraneo di Montpellier. Il suo secondo lungometraggio Jimmy della Collina, tratto da un romanzo di Massimo Carlotto e scritto con il premio Solinas Antonia Iaccarino, ha debuttato al Festival di Locarno nel concorso internazionale vincendo il premio Cicae e altri quattordici premi in giro per il mondo, fra cui due al Festival di Giffoni con selezioni in importanti festival internazionali come Karlovy Vary, Shangai, Palm Springs. Nel 2015 dirige Donatella Finocchiaro ne L'accabadora.

Letto 63 volte Ultima modifica il Giovedì, 03 Agosto 2017 13:31
Altro in questa categoria: « Un tuffo nella storia
Devi effettuare il login per inviare commenti

 

Diari di Cineclub

clicca per leggere e stampare i Diari di Cineclub