|
Register

Oltre il confine

Nel territorio comunale di Gonnesa, così come in tante realtà sarde, i giovani vivono spesso in situazioni di disagio o apatia, privi di stimoli, interessi, passioni. Alcuni di loro vivono la scuola in maniera del tutto negativa e, quando non l'hanno già abbandonata, si trascinano senza interesse, di anno in anno, con scarsi o nulli risultati. Alcuni, spesso, trascorrono il loro tempo libero nei bar o per strada, facili vittime di fenomeni devianti quali droghe, alcolismo, o teppismo.

OLTRE IL CONFINE è un progetto dell'Amministrazione comunale di Gonnesa e del C.S.C. di Carbonia Iglesias della Società Umanitaria volto a contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica favorendo l'inclusione, il protagonismo personale ed il confronto collaborativo.

Il progetto rivolge ai ragazzi del paese (pre-adolescenti adolescenti e 18-ventenni) e si pone l'obiettivo di favorire l'inclusione sociale e integrazione di una generazione che, in un momento particolarmente difficile della crescita individuale, per via di un sempre più diffuso "egoismo" ed isolamento sociale, si trova spesso in una situazione di totale apatia e menefreghismo verso ogni stimolo esterno.

L'esperienza che si stà realizzando è l'occasione per attuare una didattica innovativa, spingersi OLTRE IL CONFINE e aprire ai linguaggi della contemporaneità.

Il Il contesto in cui si svolge il progetto è l'ambiente fisico, in particolare i locali de S'Olivariu e, durante le uscite, la città di Gonnesa e i luoghi limitrofi, ma ci si spinge nell'esplorazione dei nuovi media che non hanno per loro natura confini ben definiti.

Una serie di attività laboratoriali sono state attivate in base alle esigenze, ai desideri e alle richieste dei ragazzi. I laboratori sono ospitati all'interno dei locali di S'Olivariu dove, accanto alle strumentazioni messe a disposizione dall'Amministrazione (13 personal computer dotati di stampanti e scanner e n fotocamere digitali), il Centro di Servizi Culturali di Carbonia/Iglesias della Società Umanitaria fornisce una serie di strumenti e attrezzature (videocamere, proiettori) che serviono da supporto alle attività.

Questi i laboratori:

  • Narrazione orale "Mine narranti" – 45 ore - a cura del prof. Andrea Rosas, (tutti i lunedì dalle 16:00 alle 18:00) . Un laboratorio di affabulazione che si propone prima di tutto di acquisire una maggiore capacità di riconoscere le proprie emozioni e quelle degli altri (Gestione delle emozioni) e di governare le tensioni (Gestione dello stress), acquisire una maggiore coscienza del proprio e dell'altrui ruolo nel gruppo di lavoro, potenziare le capacità di socializzazione, sviluppare la capacità di controllare la propria corporeità e il rapporto con lo spazio, scoprire l'inter-azione tra linguaggi verbali e non verbali.
  • "Dal videogioco al libro passando per il cinema" – 60 ore - a cura di Andrea Murgia, Andrea Contu ed Emiliano Ortu (tutti i mercoledì dalle16:00 alle 19:00). Il processo evolutivo del videogame, da fenomeno di nicchia a cultura di massa. Ma il videogioco può essere anche lo strumento ideale per arrivare alla lettura di un libro passando, perchè no, attraverso il cinema o il fumetto.
  • "Arti Grafiche e Street Art" – 30 ore - a cura dell'artista Alberto Spada (tutti i martedì dalle 16:00 alle 19:00). Il progetto è un workshop sulla cultura artistica "di strada" che include oltre i Graffiti anche le Installazioni, i Graffiti-logo, la Poster art e la Stiker art. Si tratteranno temi come "la Street Art, dagli esordi ad oggi"; i Graffiti, i primi artisti di strada fino a quelli contemporanei, la Poster Art, la Stiker Art, l'installazione, la cultura dell'immagine nell'era moderna.
  • Laboratorio musicale Video Killed the radio stars, a cura di Andrea Murgia e Francesco Peddoni. Il progetto, della durata di trenta ore, ha come scopo quello di analizzare la storia della musica e del videoclip dagli anni ottanta ai giorni nostri e l'evoluzione del supporto musicale.
  • Laboratorio di cinematografia Storia del cinema – pre-cinema; i generi cinematografici; visione di alcuni film e analisi di inquadrature, movimenti di macchina, montaggio, story-board/sceneggiatura Realizzazione delle riprese e montaggio di piccoli filmati.

 

Oltre alle attività descritte il programma di "Oltre il Confine" prevede una serie di iniziative ed eventi collaterali come:

  • La mostra permanente del Robot gigante e delle altre opere dell'artista Alberto Spada che sarà inaugurata il 24 Febbraio 2012 alle 18:30
  • Alcuni appuntamenti "reading letterari" con alcuni tra i più apprezzati autori locali.
  • proposta teatrale "LA SCELTA" di Marco Cortesi e Mara Moschini (in programma il 30 marzo).
  • presentazione del progetto "GUARDAMI": 24 Febbraio 2012, dalle 16:00, la web performance a cura dell'artista Marina Cuccus.

"GUARDAMI!" è un messaggio di accoglienza contro l'indifferenza che ci circonda e spesso ci appartiene. Una video installazione esposta per la prima volta a Gonnesa, ma anche un workshop pensato per i giovani abitanti del territorio che potranno diventare parte integrante della "web performance", - evento artistico virtuale - online sul noto social network facebook. Alle 17:30 verrà inaugurala, sempre a S'Olivariu, la videoinstallazione.

E ancora: la mostra fotografica MENOTRENTUNO e iniziative collaterali, come la rassegna cinematografica sulla "Giovane Violenza" e il Concerto per Lliutai ...

<<"Oltre il confine" – spiegano Hansel Cristian Cabiddu, Assessore alla Cultura, e Domenico Usai, Assessore alle Politiche Giovanili, è un enorme e colorato contenitore. È un opportunità, una "spazio bianco" da dipingere con giovani tinte forti che quest'amministrazione ha pensato, progettato e realizzato con la preziosa collaborazione di partners specializzati e competenti. La nostra idea è quella di fornire una serie di offerte e servizi per i giovani del nostro paese. Il titolo stesso di questo progetto ha in se l'essenza di politiche culturali e giovanili volte a superare limiti, barriere e steccati ed è un forte messaggio di libertà di espressione senza vincoli di sorta. Con questo progetto intendiamo promuovere una forte campagna di sensibilizzazione rivolta all'impegno sociale e culturale che veda i nostri giovani protagonisti nella realizzazione di eventi pensati e realizzati da loro stessi e dedicati principalmente alle fasce d'età che essi rappresentano. Mostre fotografiche, eventi musicali, attività ludiche, laboratori d'arte, d'affabulazione e delle più innovative e contemporanee tecnologie faranno de "S'Olivariu" una vera e propria officina d'idee giovani e forti che consentiranno al nostro paese di divenire un centro culturale a cielo aperto>>.

 

progetto gonnes...
progetto gonnesa bellesa progetto gonnesa bellesa
gonnesa bellesa...
gonnesa bellesa 2 gonnesa bellesa 2
gonnesa bellesa...
gonnesa bellesa 3 gonnesa bellesa 3

Letto 2463 volte Ultima modifica il Mercoledì, 05 Dicembre 2012 09:00
Devi effettuare il login per inviare commenti

 

Diari di Cineclub

clicca per leggere e stampare i Diari di Cineclub